28
gen

Morti di serie A e morti di serie B

Ieri era la giornata della memoria delle vittime ebree delle deportazioni da parte del regime di Hitler.
Ma mi domando perchè non esiste anche una giornata della memoria delle milioni  di vittime del comunismo reale?

Qualche episodio da libro di storia.

1929/1930, Russia, in pieno regime Staliniano, furono deportati e sterminati 10 milioni di kulaki, 5 milioni di subkulaki a cui si unirono 6 milioni di persone decedute a causa delle carestie che ne seguirono. I kulaki erano una casta di contadini benestanti e furono vittime dell’economia programmata dal regime, i famosi piani quinquennali.

Ma quante furono le vittime del regime rosso durante la sua storia? Nel 1994 Solgenitsin, un oppositore del regime, una volta rientrato in Russia, durante un discorso al Parlamento calcolò che le vittime totali si aggiravano nell’ordine dei 60 milioni, nessuno sia all’interno che all’esterno della Duma ha mai obbiettato questa cifra pari a 10 volte i deportati ebrei.

Volevo inserire una foto per sottolineare la tragicità di quello che è successo ma il velo di silenzio copre tutti i documenti.