16
feb

La maledizione di San Valentino

Ogni anno ciclicamente viene rispolverata la diatriba tra i cinici che considerano San Valentino la festa dei negozianti e tra gli inguaribili romanticoni che hanno innalzato il 14 febbraio a celebrazione dell’amore.
Pochi sanno che il 14 febbraio è anche un concentrato di nefandezze e fatti tragici della storia tanto da cominciare a far nascere una vera e propria teoria della maledizione.

Procediamo per gradi. Valentino da Interamna, vescovo, martire e santo patrono dell’amore universale, nacque intorno all’anno 176 nella città umbra che oggi corrisponde all’attuale Terni, l’antica Interamna Nahartium o Interamnia. Morì a Roma per decapitazione sotto l’impero di Aureliano nell’anno 270 (o forse nel 273, la data non è certa). Le sue spoglie furono sepolte sulla collina di Terni, città della quale fu vescovo dall’anno 197 e della quale è tuttora patrono.

Come poi succede per la maggioranza delle festività cattoliche, Natale in primis, nasce come "cattolicizzazione" di una festa pagana. La festa di San Valentino venne istituita un paio di secoli dopo la morte del santo, nel 496, quando Papa Gelasio I decise di contrapporre alla festività pagana della fertilità (i lupercalia dedicati al dio Luperco) sostituendola con una ispirata al messaggio d’amore diffuso dall’opera di San Valentino.

Ed ora un po’ di accadimenti:

1556 – Thomas Cranmer viene dichiarato eretico
1804 – Inizia la prima rivolta serba.
1879 – Scoppia la Guerra del Pacifico, quando le forze armate del Cile occupano la città portuale Boliviana di Antofagasta.
1900 – Guerra Boera: In Sudafrica, 20.000 soldati britannici invadono lo Stato Libero di Orange.
1929 – Strage di San Valentino: Al Capone stermina la banda rivale di Bugsy Moran.
1943 – Seconda guerra mondiale: Battaglia del Passo di Kasserine. Il generale tedesco Erwin Rommel e i suoi Afrika Korps lanciano un’offensiva contro le difese alleate in Tunisia.
1979 – A Kabul, estremisti musulmani rapiscono l’ambasciatore statunitense in Afghanistan, Adolph Dubs, che rimarrà ucciso in una sparatoria tra i suoi rapitori e la polizia.
1989 – Il leader iraniano Ruhollah Khomeini emette una fatwa che incoraggia i musulmani ad uccidere Salman Rushdie, l’autore de I versetti satanici.
2003 – Muore la pecora Dolly, il primo mammifero frutto di clonazione.
2004 – In un sobborgo di Mosca, crolla il tetto di un parco acquatico al coperto. Più di 25 morti e oltre 100 feriti.
2004 – Muore Marco Pantani.