23
giu

8×1000

Parliamo un po’ dell’8×1000. Come sicuramente saprete si tratta di una frazione dell’IRPEF, appunto l’8 per mille, che viene devoluta a particolari enti che si interessano di questioni sociali o scientifche.

Però quello che pochi sanno è che l’8×1000 viene destinato anche se il contribuente NON ESPRIME alcuna preferenza.



La ripartizione tra le istituzioni beneficiarie avviene in proporzione alle scelte espresse dai contribuenti in sede di dichiarazione annuale dei redditi. In caso di scelte non espresse dai contribuenti, la destinazione si stabilisce proporzionalmente alle scelte espresse e secondo gli accordi sottoscritti con le Confessioni religiose.

Insomma chi non esprime una scelta vede il suo 8×1000 andare verso l’ente verso il quale la maggioranza ha espresso il parere. Visto che il 90% degli italiani lo devolve a favore della chiesa cattolica anche chi non esprime alcuna preferenza finanzia la chiesa cattolica.

E dove vanno a finire questi soldi?

Se da una parte c’è la pubblicità che commuove con tsunami e bambini africani solo l’8% di tutti i fondi va a finire in aiuti al terzo mondo.



- Assegnazioni totali 984 - Interventi nazionali 346 - Edilizia di culto 130 - Culto e pastorale 116 - Beni culturali 70 - Carità 30- Diocesi italiane 240 - Culto e pastorale 155 - Carità 85- Terzo mondo 80- Sacerdoti 315
(in milioni di euro)

Se volete fare davvero del bene ed essere sicuri che i fondi arrivino a destinazione e non per finanziare l’opulenza della chiesa firmate per la chiesa valdese.