10
ago

Dubrovnik (Croazia)

DSCN8871

Vissuto il 28 luglio

Dubrovink è il porto più piccolo nel quale fa tappa la Musica, nonostante la cittadina sia ben più grande di Katakolon. Per questo motivo la nave deve ancorarsi al largo nel golfo e calare in mare le scialuppe per fare la spola con il porto che si trova nel cuore di questo centro medioevale (anche se con il "trucco").

DSCN8870Il centro storico, che parte proprio con il porto, è circondato da una cinta muraria. Al suo interno si diramano una via più grande circondata da un dedalo di stradine e vicoli. All’apparenza si tratta per l’appunto di un borgo medioevale e infatti ne conserva tutte le caratteristiche. Il problema è che Dubrovnik è stata pesantemente bombardata durante il conflitto dei primi anni 90. Infatti nel 1991 si trovava a poca distanza dal fronte e non fu risparmiata dai serbi che la colpirono dalle montagne circostanti. E’ la prima volta che mi è capitato di visitare una zona colpita da così poco tempo da una guerra. Non che se ne vedessero i segni, tutto è stato perfettamente ricostruito secondo lo stile di un tempo. L’unica traccia è un cartellone che porta i luoghi dei danneggiamenti, una galassia di puntini su ogni palazzo del centro storico.

Come al solito la sosta era di poche ore e una volta girato il centro storico ne rimaneva circa una per cercare di fare il secondo bagno a mare della crociera. La spiaggia più vicina era poco oltre l’imboccatura del porto e quindi l’acqua non era granchè anche se sono sicuro che allontanandosi anche di poco sarebbe stata splendida. Il tempo di un tuffo e via a rivestirsi per salire sulla nave.