26
gen

Libiaaaamo ne’ lieti calici

Quando uno studente entra in Bocconi una delle prime cose di cui si rende conto è l’abbondanza dei buffet. Ovviamente non per gli studenti, non siamo ancora a questi livelli. Esci da lezione alle 17.45 tutto affamato perché a pranzo hai avuto solo una mezz’ora per mangiare un panino al volo e ti trovi al piano terra del Velodromo una distesa di manicaretti e drink. Vedi qualche dozzina di top manager che si riempiono i piatti di cibo e i bicchieri di spumante e pensi: "Ecco dove vanno a finire i miei X mila euro di retta all’anno" (sostituire la X con un numero che arriva fino a 7,5 a seconda della fascia di reddito).

Sono in pochi coloro che possono dire di aver provato le prelibatezze del catering da studenti undergraduate e da oggi posso vantarmi di essere uno di loro. L’occasione è stata il Best Innovation & Service Award tenuto organizzati dai miei professori di Gestione dell’Innovazione prof. Baglieri e prof.ssa Zamboni. In SDA per altro, quindi ancora più prestigioso (lo SDA è la scuola di dirigenza aziendale, dove in pratica fanno i master MBA). Come richiesto dal prof infatti tutti al massimo dell’eleganza (che nel mio caso è jeans+giacca+cravatta). Inizio dei lavori alle 10.20, fine dopo circa 3 ore dopo.

Ed ecco che si sono aperte le porte del buffet. A partire da sinistra: bruschette con (a scelta) pomodoro, salsa all’aglio o ricotta con erbette, focaccia con crudo, timballo di verdure, pizzette, formaggio emmenthal, formaggio alle noci con miele (gaaaa :Q___), formaggio cremoso tipo camoscio d’oro e un mega ricottone. Da bere: vino bianco secco o dolce, vino rosso, spumante, succo di frutta e acqua. Non vi credete che dei top manager incravattati non siano affamati o facciano complimenti, dopo poche decine di minuti non rimanevano nemmeno le briciole.

  • naimaxx
    27 gen 07@7:56 am:

    Buona cena!

    il prof. Baglieri?.. il nome non mi è nuovo devo aver letto qcosa per la tesi del triennio…

    Io alla “statale di Salerno” … avrò speso più o meno 1000 euro di tasse in 5 anni!

  • MikyInTheSky
    27 gen 07@11:10 am:

    Può darsi, dipende dall’argomento, ha scritto varie pubblicazioni e saranno almeno una decina d’anni che è in SDA

  • utente anonimo
    27 gen 07@6:56 pm:

    ahahahahah li ho ben presente quei banchetti me ne ha parlato un mio amico bocconiano adesso glielo dico che è un raccomandato!

    grande l’idea del titolo” hard rock blog”ciao da una donzelletta di passaggio

  • utente anonimo
    30 gen 07@2:32 pm:

    Forza Michele che se tutto va bene un giorno ti troverai dietro quei banconi a servire tartine agli Yuppies milanesi. Crediamo tutti in te.

    Ferry

  • Enzo Baglieri
    05 giu 08@10:01 am:

    Ciao raga,
    sono il prof. Baglieri.
    Ho letto i vostri commenti sui buffet dei manager e li ho trovati molto divertenti. Mi fa piacere che i miei studenti li abbiano apprezzati e li invito perchè è un modo per capire come funzionano davvero le imprese.
    Per correttezza di informazioni, devo però rassicurare tutti voi sul fatto che le rette pagate dagli studenti dell’Università non c’entrano un fico secco. Semmai è il contrario. La SDA si autosostiene e i suoi proventi vengono destinati alla formazione dei docenti, alla preparazione dei materiali didattici e alla costruzione dei casi aziendali che poi vengono in massima parte usati anche nelle aule dell’Università, come è giusto che sia per un’istituzione che vuole essere rigorosa scientificamente e vicina alla realtà operativa.
    Per essere vicini alle imprese poi ci sono solo due modi: andare a visitarle o portarle nei nostri luoghi. Gli eventi come quelli citati servono anche a questo.
    Un caro saluto a tutti.
    Enzo Baglieri