05
feb

Troppo rotolamento fa male

Mmmh no no, proprio non sono rimasto impressionato dal restyling del Rolling Stone,
il
verdetto è bocciatura
Rolling Stone, il verdetto è bocciatura. Porte aperte alle 11, arriviamo verso mezzanotte e mezza (grazie all’ATM) e ci scappa quella mezz’oretta di fila per il guardaroba al limite dell’esplosione per i troppi cappotti. Ma questo immagino sia dovuto alla quantità di gente attirata dall’ingresso gratis.
Tutto nuovo tranne il nome? A me è sembrato tutto uguale tranne per gli schermi LCD un po’ ovunque. Il Rolling si è conformato alla moda dei VJ che vuole che ci siano nelle discoteche questi schermi ultrapiatti sulle quali scorrono immagini, anche bruttine, e che non so chi possa guardare mentre balla. Il led screen al centro credo fosse quello che già c’era mentre sono stati aggiunti altri 3 pannelli led che fondamentalmente sono tante lucine verdi rosse e blu che si accendono e si spengono, senza formare immagini. Novità più o meno finite. Da quello che ho capito il DJ era nuovo ma non è che mi abbia convinto molto, anzi, i momenti di pogo sono stati gli unici un po’ più divertenti (e come al solito ho riportato ferite sul braccio e una bottarella al pollice destro ma lo uso senza problemi, ma va bene così).
Non commento l’altra sala. Sono entrato due volte. La prima mi ha accolto Boom Boom Boom dei Vengaboys e mi sono sentito alla festa delle medie, Bailando Bailando di non so chi ma altra canzone di circa 10 anni fa. Su Sweet Dreams di Corona ho capito che non era il posto per me e me ne sono andato.
In ogni caso sabato al Rolling Stone bocciato, molto meglio l’Alcatraz.

  • Simona
    05 feb 07@4:43 pm:

    Io aggiungerei ke sabato c’erano + fighettini rispetto al vekkio rolling stone, ma anke + rimorkio del solito ;-P

  • MikyInTheSky
    06 feb 07@1:46 am:

    ehehe che famo? je diamo un’altra possibilità?