13
mar

You know where tha’fuck you are?

Quanto mi piace la versione di Welcome To The Jungle da Live Era ‘87 – ‘93? Quella con Axel Roses, quando non era ancora il porcellino setoloso che è diventato ma un fattone incazzato che si picchiava con il pubblico, che urla con tutta la grinta e la rabbia che ha in corpo “You know where tha’fuck you are? You are into the jungle baby, and you gonna dieee”.

Cazzo questo sì che ti carica. Per quanto poi Axel Roses sia una delle voci più insopportabili che abbia mai sentito sfido chiunque a trovarne un’altra che sia altrettanto rock per antonomasia. E non a caso con 4 album, Appetite For Destruction, Lies e il doppio Use Your Illusion, hanno raggiunto la sproporzionata quota di 34 dischi di platino, rispettivamente 15, 5, 7 e 7. Abbastanza da diventare la band simbolo del passaggio tra gli 80s e i 90s insieme ai Nirvana. Triste poi pensare come 10 anni dopo non ci sia stato nessuno che possa aver lasciato lo stesso segno, nessuna band che può essere inserita tra le 50 da vedere prima di morire.