01
lug

Il declino di Ozzy

Ozzy fa parte di quella categoria di cantanti con voci al limite tra l’insopportabile e la leggenda, categoria di cui a pieno titolo il vincitore è Axel Roses. Voci in cui l’intonazione è secondaria ma che per la loro particolarità riescono a catturare milioni di fan e ad emozionare.

Ozzy non ha mai avuto questa gran voce, anzi nei suoi momenti migliori assomigliava più al rantolo di disperazione del pipistrello a cui staccò la testa a morsi, ma manteneva comunque una sua melodia. Paranoid cantata da un altro non sarebbe mai stata la stessa canzone e non sarebbe mai entrata nella storia da quando inizialmente non doveva essere nemmeno inclusa nell’album.

Alla fine non ho preso il biglietto per il terzo giorno del Gods Of Metal e non che me ne sia pentito, si trattava di andare a un concerto per vedere solo Ozzy e comunque sarebbe stato un punto interrogativo, non è mica gli Heaven & Hell. Alla fine Korn, Black Label Society e Megadeath non mi interessano. Ozzy non l’ho mai seguito particolarmente dopo l’addio ai Sabbath. Sì, conosco Crazy Train, ho ascoltato Under Cover, il suo penultimo cd, ma non vado molto oltre.

Però ieri sera, dopo un’abbondante cena al ristorante pugliese “L’osteria della pasta e fagioli”, abbiamo fatto una capatina all’idroscalo per quantomeno sentirne la voce. Arriviamo, scrocchiamo il parcheggio, e cerchiamo un buco tra i pannelli messi all’interno per poter dare un’occhiata. Si sente perfettamente e si vede anche questo omino nero che si muove (poco). Purtroppo il sentire non è un granché. Ozzy non ce la fa. Già, come accennavo prima, da giovane aveva i suoi limiti, ma ora è totalmente perso. Ha preso una quantità immensa di stecche e più di una volta dava l’impressione di non sapere dove si trovasse. Non che sia una novità, chi ha guardato gli Osbourne lo sa. presenza scenica sotto le scarpe: non faceva che ripetere “I love you”, “I wanna see your hands”, “I can’t hear you”,  “Let’s go crazy” ecc ecc. Non ha detto nemmeno una volta “Ciao Milano” o “Ciao Italia”, cosa che mi fa ancora più propendere per il fatto che non sapesse dov’era. Ho visto questo video del 1989 e sono esattamente le stesse parole

Ad un certo punto, dopo una serie di canzoni che fondamentalmente non conoscevo, credo tutte le repertorio da solista e nessuna dei Sabbath, canta Crazy Train. Dopo pochi secondi aprono i cancelli per favorire il deflusso alla fine del concerto e ci infiliamo dentro. E dopo Crazy Train canta Paranoid. Praticamente mi sono visto dentro le uniche canzoni che potevano interessarmi, che culo (e furboni quelli della security). Cacchio però, potevamo andare a sentire Biagio Antonacci a San Siro.

Breve video che ho registrato su Paranoid.

[youtube qvaka_AHkl4 paranoid]

  • davide
    02 lug 07@10:55 am:

    parole identiche a quelle dette in occasione del concerto per la regina Elisabetta nel 2000 (dopo aver sputato una gomma sul palco mentre cantava). Fra parentesi la Vecchia non voleva nemmeno parlargli xkè mr. Osbourne ha le dita della mano destra tatuate con la scritta “ozzy” e quelle della mano sinistra con “hate”…Fattarrobba

  • oOMusaOo
    02 lug 07@5:13 pm:

    Epica la storia del pipistrello!! XD

  • Francesca
    03 lug 07@10:30 am:

    Un amico mi raccontò del pipistrello. Stentavo a crederci davvero, ma dopo aver visto qualche puntata degli Osbourne c’era da aspettarsi di tutto..eheheh. Complimenti, bel blog. Ciao..

  • MikyInTheSky
    03 lug 07@10:37 am:

    una delle tante leggende del rock, come gli occhi di bowie , la morte di paul mccartney o l’overdose di nikki sixx. non sapremo mai se pensava fosse una merendina o un pipistrello finto della scenografia…

  • Davide Zanotti
    04 lug 07@11:23 am:

    Bè, ma cosa ti aspettavi da un uomo di ormai 60 anni che ha passato la vita facendo uso ed abuso di droghe ed alchol e che si è pure mangiato un pipistrello? :))
    Io ho apprezzato lo show, sarà perchè mi ero preparato al peggio.
    Comunque l’intera giornata è stata fantastica, Zakk Wylde è un dio e valeva la pena di andare al gods of metal solo per lui! Anche i Korn, che non amo molto, hanno dato un grande spettacolo…

    poi i gusti son gusti per carità

  • MikyInTheSky
    04 lug 07@12:38 pm:

    no va beh non avevo molte aspettative però ad esempio keith richards secondo me se li porta meglio i suoi anni passati ubriaco o fatto, la stessa cosa slash. su zakk wylde davvero niente da dire, assolutamente un grandissimo.

  • Claudio
    04 ago 07@12:31 pm:

    Incredibile la quantità di cazzate scritte in poche righe. Se non riesci ad entrare nello spirito di un concerto di Ozzy non è che devi per forza criticarlo! Tornatene pure alla tua osteria della pasta e fagioli che è meglio!
    Scusa eh ma quanto leggo un blog simile….

  • MikyInTheSky
    25 ago 07@3:39 pm:

    l’unico spirito di Ozzy oggi, non per colpa sua, è quello di riempire il più possibile il conto della moglie e dei figli. e se vuoi discuterne seriamente sono qui per sentire quali sarebbero queste “cazzate”.