07
lug

Live Earth 7/7/7

Lo sapete perché oggi al Live Earth non ci sono artisti italiani? Perché hanno fatto una pessima figura con il Live8 di un anno fa non concedendo i diritti per l’inclusione nel dvd. Questa è la musica italiana: un branco di incompetenti (most of all, of course) attaccati ai soldi che solo nel nostro paese potrebbero sfondare.

L’inizio di Londra è stato da pelle d’oca con un pezzo istrumentale a 3 batterie, Roger Taylor dei Queen insieme ai colleghi di Foo Fighters e Red Hot. Peccato che Phil Collins non fosse tra di loro però si è fatto perdonare subito dopo con i Genesis. Un pensierino per andarli a vedere a Roma ce lo farei.

Se volete seguire il concerto basta cliccare questo sito.

EDIT: leggo ora che la pippa che pippa, per gli amici Vasco, ha deciso di dedicare stasera la tappa del suo concerto di Messina al Live Earth. Si fa presto quando i soldi in tasca ti entrano lo stesso.

  • zenzero&veleno
    08 lug 07@9:22 am:

    sono d’ accordo. ma la musica in italia, per la maggior parte, è fatta da provinciali.

  • giovanni
    08 lug 07@11:29 am:

    quella della pippa che pippa è pessima,veramente squallida…cmq in effetti è una vergogna che non ci sia nessun italiano..anche se in effetti in mezzo a quei mostri quali italiani avresti visto all’altezza?

  • Lizzy
    08 lug 07@9:39 pm:

    A parte gli artisti: quelli che creano problemi sono principalmente le etichette discografiche e la loro burocrazia lenta e datata anteguerra.
    Potrebbero vendere bulloni al posto dei Cd sarebbe la stessa ed identica cosa.

    Ma alla Bocconi non ve le insegnano queste cose?
    egeheheh
    ;D

  • MikyInTheSky
    08 lug 07@10:31 pm:

    al cleacc dovrebbero insegnarle ma non è il mio campo…
    però credo che questo discorso lo puoi fare per un artista emergente mentre per uno come la pippa che pippa o ligabue, che cmq fanno vendere un certo numero di dischi puntualmente, abbiano un certo potere contrattuale sulle major. e poi la maggior parte del mercato è controllato da poche major internazionali, non vedo perché debbano fare problemi con loro e non con gli altri all’estero.

  • Albo
    17 lug 07@10:32 am:

    Non c’è nessuno in Italia degno di andare ad un evento del genere… forse i Rhapsody… ma come tipologia musicale è un pò fuori dal coro. Altrimenti mandiamo Tiziano ferro… babba bia come siamo messi male.