04
ott

Planet Terror e gli zombie di Rodriguez

Ma potevo forse esimermi dall’andare a vedere Planet Terror, secondo pezzo (anche se originariamente era il primo film ad essere trasmesso)  di The Grindhouse, il doppio film in collaborazione con Tarantino celebrativo dei b-movie anni70.

E se vi è piaciuto Death Proof, Planet Terror potrebbe piacervi ancora di più, soprattutto se siete appassionati di zombie. Il parto di queste due menti malate inizia con dei militari comandati da Bruce Willis che contrabbandano uno strano gas verdognolo che trasforma tutti in zombie. La città viene invasa dal gas e … va beh continuate voi e sono sicuro che azzeccherete il resto della trama.

Io non sono un cultore dei b-movie (anche se ammetto di aver visto perle come L’Attacco dei Pomodori Assassini, Il Ritorno dei Pomodori Assassini e Il Vendicatore Tossico) però Planet Terror è così pieno di cliché, così scontato e così pieno di assurdità che mi sono divertito tantissimo. Non che voglia essere una critica al film, anzi sono sicuro che sia l’effetto voluto da Rodriguez. Però per quanto faccia il verso ai b-movie e abbia una trama totalmente inconsistente, è realizzato davvero bene.

Cameo di Tarantino tra i più lunghi, un po’ come in Four Rooms o in Pulp Fiction, e pieno di riferimenti ai film di Carpenter e di Romeo, nonché i film di genere italiani degli anni 70 di cui Quentin è un noto estimantore.

Il film inizia sotto le migliori aspettative con il fake trailer, già presenti in Death Proof, di Machete, un killer messicano affiancato da un prete assassino che uccide su commissione. “Se assoldate Machete per uccidere i cattivi, assicuratevi di non essere i cattivi”. E ho anche buone notizie: secondo il famoso imdb.com sarebbe in fase di produzione.

Il trailer after jump

[youtube h0BqmzYAwEU machete]

  • bussisotto
    04 ott 07@12:01 pm:

    Concordo con il giudizio che hai dato sul film. Sono andato a vederlo con la consapevolezza di tutti i limiti in cui mi sarei imbattuto.Di certo la trama va un pò troppo con la fantasia (sempre che di trama si possa parlare), gli effetti sono volutamente schifosi e schifidi, ma è un film pariante (dalle parti nostre significa divertente) e va preso per quello che è!!