03
nov

Nescafé power user

Nescafé power user!Oramai sarà quasi un annetto che vado avanti a caffè solubile. All’inizio era dovuto al fatto che la caffettiera era rotta e nessuno la comprava. Poi una volta comprata era la noia di svuotarla e pulirla ogni volta.

Nescafé, uno dei brand più forti di Nestlé è una scelta obbligata nel settore. Ho provato il caffè solubile di Esselunga ma è davvero acqua di cesso sporca. Non sono un fondamentalista del caffè e il Nescafé va più che bene per i miei bisogni.

Non è il classico caffè all’americana perché è per tazzina, non di quelli allungati per intenderci. Dopo la bustina per tazzina sono venuti il Cappuccino e il Mocaccino. Non sarà come avere una macchina per il caffè di quelle che fanno tutto ma sono davvero buoni. Il cappuccino soprattutto se invece dell’acqua si usa il latte. Il mocaccino è la via di mezzo, in pratica un caffè con la schiuma. Altri che come me hanno appeso la caffettiera al chiodo?

  • Frog!!!
    03 nov 07@4:15 pm:

    Ma come fai a dire addio all’inconfondibile sapore eall’aroma del caffè della moka?
    Confesso di utilizzare il cappuccino Nescafè (anche io uso il latte), ma proprio perchè come dici tu gli altri fanno schifo, ma il caffè non si tocca!
    Manuel

  • il brucaliffo
    03 nov 07@6:42 pm:

    mike di quello ke vuoi ma il nescafè fa schifo!!!!!!!!!e da 1 italiano(e in special modo delle nostre parti) è quasi 1 bestemmia. 10 punti in meno!!

  • davide
    04 nov 07@3:36 pm:

    Capisco la scocciatura di pulire la caffettiera (e aggiungo che il nescafè cappuccino non è malvagio) però il caffè è sempre il caffè…Eduardo de Filippo ne ha creato uno dei suoi monologhi più famosi…fare bene il caffè è una scienza esatta.

  • davide
    04 nov 07@3:49 pm:

    “A noialtri, italiani, toglieteci tutto ma questo poco di riposo in terrazza… Io, per esempio, a tutto rinuncerei tranne a questa tazzina di caffè, presa tranquillamente qua, fuori in terrazza, dopo quell’oretta di sonno che uno si fa dopo mangiato. Però il caffè me lo devo fare io stesso, con le mie mani. Questa è una macchinetta per quattro tazze, ma se ne possono ricavare anche sei, e, se le tazze sono piccole, anche otto… quando vengono gli amici… d’altra parte il caffè costa così caro… Mia moglie queste cose non le capisce È molto più giovane di me, sapete, e la nuova generazione ha perduto queste abitudini che, secondo me, sotto un certo punto di vista, sono la poesia della vita; perché, oltre a farvi occupare il tempo, vi ;danno pure una certa serenità di spirito. nessuno potrebbe mai prepararmi un caffè come me lo preparo io, con lo stesso zelo… con la stessa cura… Capirete che, dovendo servire me stesso, seguo le vere esperienze e non trascuro niente… Sul becco… lo vedete il becco? Qua, professore, dove guardate? Questo… Vi piace sempre di scherzare… No, no… scherzate pure… Sul becco io ci metto questo cappellino di carta… Sembra niente, ma questo cappellino ha la sua funzione… E già, perché il fumo denso del primo caffè che esce, che poi è il più carico, non si disperde. Come pure, professore, prima di versare l’acqua, bisogna farla bollire per tre o quattro minuti, per lo meno, prima di versarla, vi dicevo, nella parte interna della capsula bucherellata, bisogna cospargervi mezzo cucchiaino di polvere appena macinata. Un piccolo segreto ! In modo che, nel momento in cui sale, l’acqua, in pieno bollore, già si aromatizza per conto suo. Professore, anche voi vi divertite qualche volta, perché, spesso, vi vedo fuori in terrazza che fate la stessa cosa. Sì, sì anch’io. Anzi, siccome, come vi ho detto, mia moglie non collabora, me lo tosto da me… Anche voi, professore?… Fate bene… Perché, quella, poi, è la cosa più difficile: indovinare il punto giusto di cottura, il colore…: color manto di monaco. È una grande soddisfazione, ed evito pure di arrabbiarmi, perché se, per una dannata combinazione, per una mossa sbagliata, sapete… vi scappa di mano la cuccuma,…e si mescola il caffè con i fondi insomma, viene uno schifo… siccome l’ho fatto con le mie mani e non posso prendermela con nessuno, mi convinco che è buono e me lo bevo lo stesso. Professore , il caffè è pronto. Ne volete un po’… Grazie. Accidenti, questo si che é un caffè… Vedete quanto ci vuole poco per rendere felice un uomo: una tazzina di caffè presa, tranquillamente, qui fuori… con un simpatico dirimpettaio… ;perché voi siete simpatico, professore… Adesso mezza tazzina la conservo, e me la bevo tra una sigaretta e l’altra.”
    Vedi? Pura poesia, altro che Nescafè.

  • milla
    05 nov 07@12:34 am:

    Ma come fate? Non sei la prima persona a cui sento dire che il nescafè è buonissimo… io non ce la farò mai a provarlo. Il caffè è una bevanda sacra :D

  • FairyFloss89
    05 nov 07@7:07 pm:

    anche io come te ho appeso al chiodo la caffettiera…pulirla è troppo faticoso…

  • Roberto
    05 nov 07@10:40 pm:

    Io ho preso il vizio del Nescafè all’università: è caldo, lungo, e mi tiene compagnia nello studio (prima) e nel lavoro (ora). Non potrei mai rinunciare al nescafè (gran aroma) perchè: mi evita la gastrite, non mi fa venire acidità, mi da più caffeina (ti bevi anche il tufo), e si, faccio outing, mi piace di più.

  • sonocomeme
    06 nov 07@12:57 pm:

    Non prendo molti caffè, ma quando lo faccio deve essere speciale… dunque la moka…

  • andrea
    06 nov 07@5:34 pm:

    Personalmente alterno il caffè della moca al beverone all’americana che apprezzo molto per le stesse ragioni di Roberto: come in molte cose della vita amo entrambi i gusti (doctor utriusque iuris :-) ). Inoltre combinata ad una torta (es mele) o ad una crostata una bevanda che dura a lungo da’ piu’ soddisfazioni…i perversi viennesi metterebbero anche un po’ di panna montata sul caffè…Inoltre se non si vuole finanziare solo Nestlè (evviva la concorrenza!) ne esistono marche di vario flavour e qualità (tra cui anche quelle del commercio equo e solidale, che hanno il pregio di essere biologiche).

    My two cents.

  • mariangela
    09 nov 07@12:24 pm:

    mmm…io causa problemi allo stomaco il caffè non lo posso bere, anche se adoro il profumo, così da anni bevo caffè d’orzo e mi paice parecchio…poi ho scoperto l’ex long della lavazza, lo scoprii proprio all’esselunga perchè davano in omaggio la macchinetta americana e da lì ormai tutti i giorni, quello no mi fa male allo stomaco, ma dirò tutta la verità, ho smesso di comprare il caffè apposta per quella macchinetta perchè è buonissimo ma costosissimo e, non da sottovalutare, dove abito ora, non lo trovo!
    e ci metto quel che capita a dirla tutta…

  • Jessica
    10 nov 07@11:38 pm:

    Io ogni mattino bevo un tazzone di latte con dentro il nescafè per caffelatte… quello che lo sciogli direttamente nel latte freddo… ce ne metto 2 cucchiaini… poi durante la giornata, prendo qualche caffè alla macchinetta del lavoro… generalmente il n° 15, “caffè macchiato cacao”… e per finire… il sabato e la domenica, con mia mamma, ci prendiamo il cappuccino con la caffettiera che abbiamo della bialetti!!!!! squisito!!!!!

    ciao.

  • Nescafe power user « Il mondo secondo Fabio
    25 apr 08@9:10 am:

    [...] Il titolo del post l’ho preso da questo bel blog. [...]