Warning: Illegal string offset 'footerstring' in /home/mhd-01/www.hardrockblog.it/htdocs/wp-content/plugins/rss-footer/rss-footer.php on line 125

Warning: Illegal string offset 'position' in /home/mhd-01/www.hardrockblog.it/htdocs/wp-content/plugins/rss-footer/rss-footer.php on line 126
Starbucks in Italia tra un anno? -- Hard Rock Blog - Mosso da un motore a spinta d’improbabilità
14
nov

Starbucks in Italia tra un anno?

Starbucks è la catena di ristorazione che ha rivoluzionato il consumo di caffè in molte nazioni del mondo. Presente in 36 nazioni con circa 16.000 punti vendita fa utili intorno al 600 milioni di dollari.  Ma non c’è in Italia, il paese dove in realtà è nato. Infatti il ceo di Starbucks era in giro per Milano qualche anno fa quando gli venne l’idea di far consumare il caffè agli americani da seduti, che per noi sembra normale, oltreoceano non lo era. Ha creato ambienti confortevoli per poter gustare le varietà che offre con musica d’ambiente e connessione wifi.

Ma, dicevamo, in Italia non c’è. Per ora. Da notizie interne in università sembrerebbe sia solo questione di tempo e che tra un annetto, autunno 2008, potrebbe aprire il primo Starbucks in Italia, a Milano. Evidentemente qualcuno si è accorto che Lino’s Coffee vende… magari Starbucks arriva acquisendo i sui punti vendita.

  • Mile
    14 nov 07@10:17 pm:

    Speriamo sia vero, non potevo ricevere notizia migliore! :D :D :D :D

  • Claude
    15 nov 07@1:23 am:

    Uau .
    I can’t wait for it .
    This is the proof that, even in this blog, you can find interesting things sometimes.
    Lol.

    C*

  • davide
    15 nov 07@10:39 am:

    yeah, sometimes.

  • chiara
    15 nov 07@11:48 pm:

    magari è perchè in italia facciamo il caffè vero :D

  • davide
    16 nov 07@12:45 pm:

    L’importante è sapere che ciò che vai a bere da Starbucks non è caffè. Mi considero un purista del caffè, adoro il caffè, non potrei fare a meno delle mie 4-5 tazzine quotidiane tra casa mia e bar; eppure, ciò che ho bevuto da Starbucks mi è piaciuto (ho preso un Mokaccino). L’idea è semplice: offire ai clienti un posto dove possono rilassarsi, leggere giornali con buona musica in sottofondo, accedere ad internet tramite wi-fi ed assaggiare biscotti e torte fatti in casa. E Starbucks lo fa. Ovviamente, rifacendomi a ciò che dice Chiara, probabilmente questo franchise non avrà molta presa (soprattutto al Sud) ma consiglio di provarlo almeno una volta. Credo che Milano sia il posto giusto per questo genere di novità…

  • Alessandro
    16 nov 07@1:38 pm:

    Eh, si. Milano è il posto giusto per queste innovazioni.
    Io adoro il nord Italia ma non sono un gran consumatore di caffè. Preferisco tè verde e cioccolata.

    P.S. Se sei tu quello dell’avatar su splinder, mi pare che ci somigliamo un po’. Poi magari mi sbaglio.

  • davide
    17 nov 07@2:39 pm:

    @Alessandro: ce l’hai con me? Non ho nessun avatar su Splinder, non sono nemmeno registrato!

  • chota
    18 nov 07@1:44 pm:

    Questa è la pià bella notizia che mi potessero dare..
    praticamente sono 4 o 5 anni che non faccio altro che chiedere ed informarmi..

    ..poi che si sia scelto Milano, era ovvio…dove altro..voglio dire..

    e comunqe Lino’s Coffee è buono, ma nemmeno lontanamente paragonabile al Caramel Frappuccino (da orgasmo) di Starbucks..

  • StellaAG
    18 nov 07@10:51 pm:

    Bho.. in America ho bevuto caffè nelle catene Starbucks e sarà che era Americanizzato ma feceva ribbrezzo…
    Comunque l’ambiente è molto bello e penso che abbia fatto presa soprattutto in America perchè loro non hanno il culto come noi della pausa caffè o del caffè al bar o del “dai incontriamoci che ti offrò un caffè”non hanno punti di ritrovo del genere che Starbucks lì ha ricreato mentre in Italia ce ne sono parecchi.

  • Ale
    19 nov 07@5:34 pm:

    Ammetto che me lo sono chiesto spesso e volentieri se sarebbe mai arrivato in Italia, sono curiosa di vedere com’è l’atmosfera!!
    Spero lo aprano a Roma !!!!

  • Edgar Kenneth
    01 dic 07@11:19 am:

    Sarebbe sempre ora!!

    E.K.

  • Alea
    04 dic 07@9:56 pm:

    Un po’ di tempo fa ho trovato un articolo molto ben fatto che spiegava le motivazioni per cui Staburck NON è presente in italia ( e nn credo, anche se lo spero, sarà presente a breve)

    http://www.gingerandtomato.com/ristoranti-estero/starbucks-coffee-una-leggenda-italiana-che-in-italia-non-ce/

    Ti consiglio di dargli un’occhiata :)

  • Aneirin
    06 dic 07@8:00 pm:

    Starbucks è una delle peggiori multinazionali del mondo. Sia dal punto di vista contrattuale per chi ci lavora, sia per lo sfruttamento intensivo delle piantagioni, sia per le sistematiche deforestazioni della foresta pluviale per far spazio alle piantagioni di caffe, sia per lo sfruttamento degli indigeni che sono costretti a lavorarci. Il prezzo del caffè subisce un rincaro del 300% e va contro ogni legge etica appoggiandonsi alla teoria di friedman del mercato libero tanto in voga oltreoceano.
    Ti illudono di essere in un bell’ambiente perchè è confezionato per darti esattamente quello che vuoi poco importa se la gente che ci lavora non ha coperture sindacali, malattia e permessi, lavora 12 ore al giorno per soli 800€ di paga.
    Invece di dare soldi alle multinazionali facciamo guadagnare i baretti delle nostre città (stessa cosa vale per i negozi) così almeno il commercio al dettaglio si risolleva dalla crisi!

  • erba
    14 dic 07@3:29 pm:

    io ho BISOGNO di starbucks!!!

  • sara
    26 mar 08@6:17 pm:

    ammetto che starbucks ha un milione di difetti ma io ci ho lavorato a londra per 1 anno guadagnavo 1300 pound al mese lavorando 8 ore al giorno 5 o 6 volte alla settimana