08
mar

I locali di Milano: il Rock’N'Roll

I locali rock per eccellenza nel mondo sono gli Hard Rock Café che ricreano dal menù alle pareti l’esperienza più rock possibile. In Italia credo ce ne siano un paio tra Catania e Roma.

A Milano però ha da poco aperto il Rock’N'Roll, nei pressi della Stazione Centrale, che ha più o meno le stesse caratteristiche. Si può fare l’aperitivo il pomeriggio, cenare la sera e ascoltare musica live. Ieri per esempio c’erano gli Holy Ghost, band tribute a Ronnie J. Dio che hanno spaziato per tutto il suo repertorio partendo dagli album solisti, a quelli con i Sabbath passando per i Rainbows. Settimana prossima ci sono i Phantom Of The Opera (Iron Maiden), All The Aces (Motorhead) e infine i SOS – Same Old Situation dei Motley Crue. Durante la settimana invece ci sono DJ Set a tema e musica live indipendente.

Quello che stupisce  però è la storia che trasuda le pareti.  Ci sono praticamente tutti. E non solo con immagini ma autografi, plettri e strumentazione. Ci sono autografi dei Kiss, dei Motley, Dio, Ozzy, Extreme, Metallica, Bon Jovi, giusto per citare i primi che mi vengono in mente nello spazio di un paio di metri dietro il tavolo dove ero seduto ieri sera. Quello che però mi ha impressionato di più è stata una pelle originale del tamburo di John “Bonzo” Bonham, morto nel 1980.

Vi consiglio di passare assolutamente. Lo trovate in Via Bruschetti 11 ed essendo nei pressi della Stazione è anche facilmente raggiungibile. Fortemente suggerita la prenotazione, dopo le 10/11 è praticamente impossibile trovare posto. More info here.

  • davide
    08 mar 08@2:11 pm:

    Invece a Salerno nel vicolo Gudaica abbiamo la Cantinella, rustico locale di fattoni e sfasulati. Ogni giorno viene assicurata ottima musica tramite uno stereo mp3 risalente all’anno domini 2001, consiglio vivamente di prendere una bottiglia di Sangue di Giuda (barbera ad 8° alcolici) ed assaporare un buon tagliere con salame paesano, formaggi tipici della salumeria dietro l’angolo e pane dell’altroieri. Caratteristici sono invece i quadri: un disegno di Che Guevara con firma taroccata dall’artista, immagini sfocate in bianco e nero ma, soprattutto, la foto di Mario No No detto anche Tocolatocola o Bloccasterzo. E’ preferibile non prenotare, anche perchè non hanno il telefono.

  • VERONICA
    09 mar 08@3:32 pm:

    CIAO SONOLA RAGAZZA CON LE RUOTE!

  • Kalyth
    13 mar 08@3:15 pm:

    E c’è anche un quadretto con la copertina di The Crimson Idol e il plettro di Blackie Lawless con autografo… devo chiedergli se me lo vendono…

    Finalmente un posto con buona musica, per non parlare del mercoledì sera, che si può suonare sul palco insieme alla band fissa…

    Prima o poi Enter Sandman devo farla.
    *Prende la chitarra e torna a studiare*