15
gen

Basquiat + De Chirico

Salendo da Salerno per Milano mi sono fermato nella Capitale per un paio di mostre. La mostra dedicata a Basquiat si trova presso la Fondazione Memmo in Via del Corso e si protrarrà ancora per poco, fino al 1 Febbraio. Il percorso inizia con un paio di foto di Jean Michel solo e pensieroso e altre 2 del famoso set con Andy Wharol vestiti da puglili. Le opere esposte vanno dal 1982 al 1988, anno della sua morte a soli 28 anni. Basquiat non è un artista facile e tante sue opere non vanno giù nemmeno a me. Ma tante altre credo siano davvero eccezionali. Non sono un critico d’arte ma si vede come Basquiat esprimeva tutto se stesso con i suoi quadri, come ci parlava e come ci dialogava, e come poi tramite essi dialoga con chi li guarda. I suoi quadri infatti non sono solo dipinti, ma sono ricchi di scritte, collage, fotocopie ripetuti di altri disegni e squarci nella pittura. La mostra si chiama “Fantasmi da Schiacciare”, frase ripetuta sul alcune delle opere esposte. Consiglio vivamente di visitare questa mostra anche perché non è facile vedere le opere di Basquiat dato che buona parte di esse sono in gallerie private.

Poi domenica è stata la volta di De Chirico al Museo di Arte Moderna di Roma. La prima parte della mostra ripercorre alcune critiche di De Chirico ad alcune delle opere presenti nella collezione permanente del museo durante la sua prima visita al museo. Nel secondo spazio invece sono esposte le opere che sono state ispirate da alcuni classici del passato, dalle quali l’artista era convinto bisognava ispirarsi nelle forme e nei modelli. Il terzo spazio invece è quello effettivamente più interessante e dove sono esposte alcune delle opere metafisiche di De Chirico come Quattro Gladiatori nella Stanza con Vista sul Colosseo, le Muse Inquietanti e Archeologi (i primi che mi vengono in mente). Insomma non male anche questa esposizione, soldi spesi bene. Avrei preso anche il catalogo ma costava il solito sproposito (30€ per Basquiat invece li ho spesi).

  • Andrea
    15 gen 09@9:40 pm:

    GNAM=Galleria Nazionale d’Arte Moderna…si ho deciso di farmi voler male :-)