19
feb

Inizia la censura

censuraqatar

Questa immagine qui in alto è lo screenshoot  che ho fatto a Doha, nel Qatar, quest’estate, dove il Governo locale ha bloccato numerosi domini, tra cui Nonciclopedia,  per i suoi contenuti scomodi. Qualche settimana fa il nostro amato Governo e ancor più amato Premier hanno promulgato una legge che prevede la possibilità per la polizia postale di oscurare tutto un dominio se è stata ravvisata la possibilità di un reato. Se tale norma liberticida è stata soprannominata l’ammazza Facebook ci sarà un motivo. Infatti ad esempio se Facebook si rifiuta di rimuovere i gruppi inneggianti ai boss della mafia lo Stato ha il diritto di oscurare tutto Facebook e di renderlo inaccessibile.

censuraitalia

Oggi la Polizia di Stato ha bloccato il dominio img5.imageshack.us, uno dei server di Image Shack, un hosting di foto online come ce ne sono tanti in rete, dove evidentemente sono state trovate anche foto di natura pedopornografica. Il blocco dell’intero dominio piuttosto che delle singole foto comporterà sicuramente notevoli disagi perché è uno degli hosting di foto più utlizzati. La legge riportata sul sito è del 2006 e non quella recente, ma se questo è l’andazzo comincio già a tremare.

Trovate le 5 differenze tra i due screenshoot.

EDIT: come al solito, aggirare l’inutile blocco è facile come cambiare i dns del proprio pc.