26
nov

KillerQueen live@Alcatraz


Settimana densa di avvenimenti queenici in concomitanza con il quindicesimo anniversario della morte di Freddie. In particolare nella zona di Milano venerdì era in programma a Trezzo un piccolo set live con vari ospiti tra cui Enrico Ruggeri, notoriamente fan di vecchia data della regina e in particolare di Freddie. Ho preferito invece partecipare ieri sera alla prima convention europea dei fan dei Queen tenutasi in Italia (almeno così mi pare aver capito) all’Alcatraz. Già l’inverno scorso avevo partecipato a qualcosa del genere con l’unica differenza che allora suonarono i Queen Mania mentre invece ieri c’erano i Killer Queen, la cover-band ufficiale italiana e sicuramente tra le più in vista insieme alla Merqury Band.

La set list è stata più o meno la solita da cover band da greatest hits. Si è cominciato con Tie Your Mother Down e poi in ordine sparso si è toccati un po’ tutti i periodi con Now I’m Here, Keep Yourself Alive, Don’t Stop Me Now, Another One Bites The Dust, Breakthrough, I Want To Break Free, Somebody To Love, Let Me Live, Invisible Man, Who Wants To Live Forever, Innuendo, Bohemian Rhapsody, Radio GaGa e ovviamente l’inscindibile binomio finale We Will Rock You – We Are The Champions. Al contrario dei QueenMania, i Killer Queen mi sembra siano andati leggermente oltre la semplice coverizzazione dei pezzi. Ad esempio in Tie Your Mother Down si è sentito piuttosto forte l’accompagnamento del sintetizzatore e spesso i versi non erano proprio esattamente quelli che cantava Freddie. La stessa performance del cantante, pur essendo vestito con la classica maglietta bianca di Flash e pantalone rosso e mimando il suo alterego, era diverso dal frontman dei QueenMania che riprende in toto a partire dall’aspetto Freddie. E la cui voce era anche molto più simile parlando del timbro. Mi ha fatto molto piacere sentire Innuendo live, probabilmente sarebbe stato uno spettacolo magnificente sentirlo dalla band originale. Anche Invisible Man è suonata molto bene dal vivo. Da sottolineare che la Red Special di Giacinto è stata costruita da lui stesso, esattamente come fece Brian circa 40 anni fa.

24
nov

24 nov 1991 – 24 nov 2005


Esattamente 15 anni fa, attorno alle 18, Freddie Mercury perdeva la sua battaglia con l’AIDS circondato dai suoi più cari amici a Londra, nella sua villa di Garden Lodge 1.

I touch your lips with mine
But in the end
I leave it to the lords
Leave it in the lap of the Gods
What more can I do ?

Vorrei ricordare a tutit i fan italiani e milanesi che domani all’Alcatraz ci sarà (e ci sarò) una serata in onore dei Queen. Suoneranno anche Killer Queen, una delle cover band più apprezzate.

05
mar

A Night At The Alcatraz

Devo ammetterlo, gran bel weekend. Come poteva andare meglio? Venerdì serata Rocky Horror, di cui ho parlato 2 post fa, e ieri sera Freddie Mercury Tribute Night all’Alcatraz, nota discoteca rock di Milano.

Il programma prevedeva fondamentalmente il concerto dei Queen Mania e dalle 23.30, per mezz’ora, la trasmissione di video rari, come millanta il manifesto.

Per quanto riguarda questi ultimi è stata una mezza delusione, si trattava semplicemente di brevissime clip nemmeno tanto rare, tra l’altro senza audio che era lasciato agli sponsor proiettati sugli altri megaschermi.

Attorno a mezzanotte inizia il concerto dei Queen Mania, una tribute band che suonerà per circa un’ora e mezza successi che ripercorrono tutta la carriera dei nostri, dal 1973 di Keep Yourself Alive al 2004 di Say It’s not True, una delle canzoni scritte da Roger per il 46664, il concerto di Nelson Mandela contro l’AIDS.

Per quanto riguarda la scelta dei pezzi si è trattato soprattutto di "canzoni da Greatest Hits". Bohemian Rhapsody, Under Pressure, Love Of My Life, Now I’m Here,  Radio Ga Ga,  I Want To Break Free, Somebody To Love, I Want It All, Spread Your Wings And Fly, Save Me, We Will Rock You, We Are The  Champions ecc ecc.

La presenza scenica della band poi non è stata affatto male. Il cantante è senza dubbio molto somigliante: fisico asciutto e accenno di mascellone (più ovviamente baffi d’ordinanza). Molto belli i vestiti, praticamente tutti quelli più famosi: dal tutù bianco e nero allo stile macho con coppola e giubbino di pelle, dalle saette dei tour di Hot Space e The Works alla tenuta stile Wembley. Piccola chicca il travestimento in tema con il video in I Want To Break Free, e chi lo ha visto sa cosa intendo. A parte qualche sbavatura, soprattutto nel falsetto, la sua performane canora è stata di buon livello, considerando anche chi imita.

Il resto della band è stata davvero all’altezza. Il batterista forse è stato quello più bravo con tanto di assolo, tant’è che è stato presentato alla fine come uno dei più bravi batteristi italiani, ammetto di esserne stato colpito. Non so però se si tratta di Let There Be Drums, l’assolo che ha interpretato spesso Roger nell’ultimo tour.  Giustamente sborone alla Brian May il chitarrista, anche lui assolutamente perfetto e anche lui  con il suo accenno di Brighton Rock solo, certo, in questo non si è avvicinato molto alla perfezione del Maestro ma si è rifatto con un’ottima esecuzione di Last Horizon. Bravo anche il John Deacon del gruppo, strana specie i bassisti, non  si sa mai cosa dire…

Infine un 6 al pubblico: pochi fans, molti evidentemente sono venuti per curiosità o si sono trovati per caso. Nonostante l’Alcatraz sia grande e abbastanza pieno in pochi hanno cantato Love Of My Life.

Prima esperienza di tribute band queenica ottima, spero di ripeterla presto. Appena converto i filmati che ho fatto con il telefonino ne piazzo qualcuno quì.

04
mar

On an Islan with David Gilmour

Sto finalmente ascoltando il nuovo album da solista del grande Gilmour.
Al primo ascolto è molto molto interessante, strizza più di un occhio ai Floyd, diciamo periodo Relics o giù di lì, inizio 70 per intenderci. Fin’ora la traccia più bella è quella che sto ascoltando ora, Then I Close My Eyes. Da spegnere le luci, chiudere gli occhi ed iniziare ad emozionarsi. 10 tracce in totale per 51 minuti di durata (un po’ poco?). A presto per una descrizione più dettagliata.

 
Image Hosted by ImageShack.us

Stasera sarò all’Alcatraz di Milano per la Queen mania night! Serata che si prospetta interessantissima tra video per appassionati e coverband livee.

Il bello di vivere a Milano…