09
set

Zeroes: la ricerca continua

They are ordinary people…with pointless abilities…

Stasera ci sono le nuove puntate di Heroes ma una nuova generazione di eroi sta nascendo.

[youtube IWJJBwKhvp4 zereos1]

[youtube zdZwajEvGew zeroes2]

Il mio voto va al tizio del calcio in testa e a quello dello spaghetto.

20
ago

Heroes

Incuriosito dal fatto che sarà la nuova serie di punta dell’inverno di Italia1, ho tirato giù la prima serie di Heroes. La serie della NBC mi sta facendo compagnia insieme agli sgoccioli di Jericho, che su Rai2 è quasi finito, se non è già giunto a conclusione. Al contrario di quest’ultima a cui è stata preventivamente somministrata l’eutanasia, anche se a furor di popolo dovrebbero girare qualche puntata per concludere degnamente la serie, Heroes si è guadagnata la seconda stagione che dovrebbe iniziare tra poche settimane insieme al ritorno di House (per i 16 episodi della quarta serie di Lost bisogna aspettare febbraio).

Heroes è molto ispirata ai fumetti americani di supereroi sia nello stile che nella trama. In particolare ha molto in comune con gli X-Men poiché tutti i protagonisti sono dotati di capacità anormali sin dalla nascita a causa di naturali mutazioni del dna dovute all’evoluzione darwiniana.

Devo dire però che inizia abbastanza lentamente e la trama procede piuttosto a rilento almeno nella prima metà della serie. Questi individui dovranno iniziare a conoscere il loro potere e soprattutto trovarsi tra di loro tanto da scoprire quanto profondamente connessi saranno tra di loro. Insomma per ora niente supercattivi e grandi battaglie galattiche.

In ogni caso è sicuramente una buona visione estiva e consiglio a tutti di dargli un occhio durante il passaggio invernale.