08
nov

Un uomo che 2000 anni fa aveva capito tutto

Consiglio a tutti, innamorati e non, di leggere "L’ars amatoria" di Ovidio, poeta elegiaco del 1/2 secolo D.C. che con una raffinata tecnica rivolge maliziosi suggerimenti prima agli uomini su come conquistare la donna amata, in seguito su come tenere la relazione e infine da consigli alle donne romane per irretire qualche uomo. Ovviamente il primo capitolo è quello più succoso, eccone qualche estratto:

"Subito cerca d’attaccar discorso,
le solite parole da principio:
informati con cura, premuroso,
di chi sono i cavalli nella pista,
poi favorisci, senza perder tempo,
quello che piace a lei, qualunque sia"

Per la serie assecondiamo la donna pur di attaccar bottone.

"Se la sua veste strisia troppo in terra,
chinati premuroso a sollevarla,
che non debba sporcarsi. E tu, in compenso,
potrai dare un’occhiata alle sua gambe
senza ch’ella protesti."

Piccolo consiglio per il pervertito che c’è in ogni uomo.

"Son le piccole cose a conquistare le testoline leggere"

Parole sagge…

"Sfuma nella notte
ogni difetto e non ha peso alcuno:
le donne al buio son tutte belle."

Lo dice anche Jovanotti


"Per prima cosa, dunque, sii ben certo
che non c’è donna al mondo che non possa
divenire la tua: e tu l’avrai,
purchè tu sappia tendere i tuoi lacci"

Basta guardare Schicchi e la sua ex moglie.


"Come l’uomo, così gode la donna
il piacere furtivo: l’uomo finge,
ma malamente; meglio sa la donna

nascondere l’ardore"

La perla di tutto il libro, mai parole furono più giuste.