07
nov

L’ultima puntata di rockpolitik

Giovedì andrà in onda l’ultima puntata dello show di Celentano e si fanno già i nomi degli ospiti musicali. Il buon Adriano sembra davvero avere ottimi gusti infatti interverranno Carlos Santana e gli Eurythmics. Questi ultimi non so con che formazione, non ricordo di aver visto di recente cantare Annie Lennox e soci insieme. Inoltre è stata invitata Sabrina Guzzanti, già in programma per la scorsa puntata ma non riuscì a preparare in tempo l’intervento.

28
ott

No questa la dovete leggere

CELENTANO DENUNCIATO

Papaboys contro il Molleggiato
‘Ha offeso il nostro Pontefice’

Roma, 25 ottobre 2005 – I Papaboys di Battipaglia denunciano Celentano, in nome del Papa e della religione cattolica.

«Il Papa è rock», aveva detto giovedì scorso il «molleggiato» nel suo programma e loro si rivolgono alla Procura della Repubblica di Milano accusando il cantante del reato di offesa alla religione cattolica e al prestigio e all’onore del Sommo Pontefice.

«Paragonare il Santo Padre ad una rockstar o ad un genere musicale che il più delle volte rasenta il satanico, vedi Marylin Manson o i Rolling Stones – sostiene Gianluca Barile, presidente dell’associazione "Benedetto XVI" (nata durante il conclave per sostenere Ratzinger Papa) – è blasfemo. È inconcepibile che la Tv di stato abbia consentito tanta libertà a Celentano. È stata solo un’offesa gratuita nei confronti del Vicario di Cristo».

Per lo stesso motivo, Barile aveva già presentato un esposto denuncia contro il quotidiano "Liberazione" di Rifondazione Comunista che il mese scorso aveva titolato in prima pagina "Coppia di fatto" mettendo in sovrapposizione le immagini del Papa e dell’ayatollah Khomeini.

Non so se ridere o piangere, ma stiamo scherzando? E questi beceri sono della stessa provincia di Salerno, mia terra natale. Ma andate a lavorare va…
Aggiornamento: ho scritto una mail a questi soggetti, se volete fare lo stesso dirigete i vostri insulti su clubbenedetto@libero.it.

Oggetto: Siete lenti, terribilmente lenti, pietrificati

Ho letto del vostro exploit contro Celentano per quella frase, il papa
è hard rock, e sono convinto dell’immensa stupidità dell’atto.
Innanzitutto perchè l’essere rock, hard rock, non trasforma il papa in
una rockstar ma si tratta semplicemente di una metafora dell’essere al
passo con i tempi e avere una mente "aperta", lo dimostra il resto
della frase:"Perchè apre la porta ai divorziati". Celentano stesso è
profondamente cattolico, basta continuare a seguire le successive
frasi, Zapatero e i matrimoni gay sono lenti e pietrificati.
E il fatto che voi andiate a Piazza San Pietro a scandire il nome del
papa di turno non è un comportamento tipico da concerto rock? Perchè
allora secondo il vostro ragionamento questo non dovrebbe porlo allo
stesso livello di Manson? E inoltre non ci sono forse decine di gruppi
rock-cattolici?
Siete degni seguaci di Ruini. La prossima volta, prima di accendere la
tv od entrare in contatto con altri vostri simili, controllate che il
cervello sia attaccato e la funzione "ironia" sia attivata. Siete
lenti, terribilmente lenti, pietrificati.

Saluti, Michele Di Maio
www.hardrockblog.splinder.com

27
ott

Piccolo commento a Rockpolitik

Finita anche questa seconda puntata, davvero un Benigni show. L’attore ha dato il meglio di sè con una lunga performance rivolgendosi direttamente a Silvio, il principale bersaglio non solo suo ma di tutti i comici presenti. La satira però si è sempre mantenuta in toni pacati e mai irrispettosa. Una bella puntata, meno pesante della prima. Ovviamente non mi aspetto che le polemiche si attenueranno in settimana

27
ott

Mi sento offeso da Celentano

Ha appena detto che il papa è Hard Rock . A parte questo ha iniziato abbastanza bene…i gay sono rock, i matrimoni gay sono lenti, pietrificati, zapatero idem. Prendersi in giro è rock, fare la vittima è lento (riferimento al Berlusca?) Fare l’amore su un prato è rock, farlo sotto le coperte è lento. L’aereo è lento, la lumaca è rock. Un tedesco che guida la Ferrari è rock, se non impara l’italiano è lento. Il collant è lento, si fa fatica a toglierlo, la giarrettiera è rock. I bambini nascono rock, poi imparano lenti. Sbagliare un rigore è rock, farlo alla finale dei mondiali è lento. Il conformismo è lento, il viagra è lento, il peperoncino è rock. Chi ha fretta è lento, chi sa aspettare è rock. Mi perdonerete che non li ho scritti tutti .
Si può essere d’accordo o meno con Celentano ma il fatto che stimoli la discussione non può far male.