21
mar

Il prodotto non cambia

Mi arriva un messaggio ieri pomeriggio: “Wind annuncia che la tua tariffa Wind10 si trasformerà presto in Wind12″. Che le tariffe cambiassero dopo il Decreto Bersani era scontato. Tant’è che la tariffa aumenta del 20%, giusto quello che era il costo medio di ricarica. Mettendomi nei panni dell’economista è normale che ci fosse l’aumento. I gestori telefonici si sono trovati praticamente da un mese all’altro con 1,7 miliardi di euro che non incasseranno. O almeno non tutti, Tim ad esempio conta di recuperare tra i 230 e i 280 milioni di euro, meno della metà, ma che gli coprono i costi di distribuzione delle ricariche. Probabilmente buona parte di questi soldi era anche già stata allocata in piani di investimento a lungo termine.

Se la logica dell’abolizione dei costi di ricarica può essere condivisibile dal mio io economista, un po’ di meno è quella dello scatto alla risposta. Lo scatto alla risposta infatti, al contrario dell’ex-gabella, è una componente fondamentale di differenziazione tra tariffe. Mi spiego meglio. Le aziende segmentano il mercato in gruppi di persone dalle caratteristiche omogenee proponendo per ognuno una tariffa che meglio si addice alle loro abitudini di consumo per attirare il maggior numero possibile di clienti. Così ci sono tariffe per chi fa telefonate lunghe con lo scatto alla risposta alto e consumo al minuto più basso, e viceversa. Eliminando lo scatto alla risposta si elimina un’importante leva competitiva. Perché tanto alla fine il costo rimarrà lo stesso e tra un mese mi arriverà l’sms di Wind 15.

14
nov

Turn your mobile into a laptop

Rendere il proprio telefonino un po’ più produttivo di quello che è già, usarlo non solo per mandare messaggi o telefonare, non è poi così difficile di questi tempi. Parlo secondo la mia esperienza di felice possessore di Nokia 6680 ma questi consigli dovrebbero adattarsi a qualsiasi telefonino che disponga di GPRS e Java2Me. Ovviamente tutto quello che segnalo è gratis ma la connessione a internet costa, a meno che non siate fortunati possessori di un cellulare con scheda wireless integrata, oppure avete una flat (come me).

1. Email:
non ce n’è per nessuno, la migliore casella di posta sul web è Gmail di Google. Attualmente offre 2700Mb di spazio totalmente gratuito e in continuo aumento. Se ancora non avete una casella contattatemi per un invito. Google ha pensato anche ai possessori di telefonini con un software dedicato che permette di eseguire tutte le operazioni che potreste eseguire dal pc sulla vostra casella di posta. Per scaricare il programmino puntate il browser del telefonino su www.gmail.com e seguire il link "a faster Gmail". Se invece non volete installare alcun programma ma non volete rinunciare a consultare la casella basta inserire i dati per accedere a una versione di gmail ottimizzata.

2. Calendario:
ancora una volta Google è la piattaforma più utilizzata con il suo Google Calendar, un ottimo calendario web-based. Molti telefonini hanno un calendario incorporato e per sincronizzarlo con quello online ci sono un paio di metodi. Registrandovi Goosync vi verrà mandato sul telefonino un messaggio di configurazione. Una volta salvati i dati (operazione automatica, con il Nokia dal messaggio Opzioni -> Salva) per il Nokia 6680 accedere al menù Connessione -> Sincronizzazione e selezionare Goosync. Attualmente non è possibile sincronizzare gli eventi ricorrenti. Un secondo metodo è quello di scaricare e installare sul telefonino Gcalsync, una piccola applicazione che farà lo stesso lavoro e che in più sincronizza gli eventi ricorrenti e sia da Google verso il telefonino che viceversa.

3. Browser: se Opera sui pc riveste un ruolo di secondo piano rispetto a Firefox o IE sui telefonini fa da padrone con una versione Mini. Si tratta di un browser di gran lunga migliore di quello di default della Nokia, che gestisce meglio il traffico riducendolo e ha una migliore usabilità e interfaccia. Per scaricarlo gratuitamente cliccare quì . E’ disponibile anche una beta version della 3.0 quì.

4. Messaggistica: ancora una volta c’è una soluzione web-based e una che comporta l’installazione di un software. Per la prima andare tramite il telefonino su www.ebuddy.com/mobile dal quale è possibile loggarsi su MSN, AIM e Yahoo senza installare alcunchè. L’utilizzo è semplice e immediato. Non l’ho trovato però compatibile con Opera, solo con il browser della Nokia. Invece Nimbuzz fornisce un proprio software dal quale è possibile collegarsi a MSN, Yahoo e Gtalk, oltre agli altri utenti Nimbuzz. Verso questi ultimi è anche possibile effettuare delle chiamate come se fosse un software di VOIP, aspettando che ci sia finalmente un porting di Skype decente. Inoltre ha qualche funzione in più rispetto a ebuddy come una migliore notifica dei messaggi ma ha anche un maggior carico di traffico (nel caso abbiate una tariffa a consumo).

5. Mappe: i servizi di mappe stanno diventando sempre più importanti per i big di internet. Se siete ancora dei fan di Google potete accedere all’equivalente di Google Maps per cellulari tramite questo software. Se invece preferite il Creative Commons c’è quest’altro programma che permette di scegliere tra MSN, Google, Yahoo e Ask.com. Entrambi permettono di ricercare non solo indirizzi (where) ma anche servizi (what), ad esempio pizza a Milano (se siete masochisti).

Se ne conoscete altri in alto c’è il tasto commenti, provvederò ad aggiornare il post!

21
feb

Please don’t take a picture

Finalmente ho pensionato il mio vecchio telefonino, per passare al 6680. Ho voluto fortemente un telefonino Symbian e sono ampiamente soddisfatto di questo fantastico sistema operativo. La spesa poi è stata esigua, solo 160€, grazie alla Svizzera e a mia zia che doveva rinnovare un abbonamento.

Grazie alla doppia camera aumenterò le fotografie in questo blog, questa è la prima, il retro del Duomo di Milano:

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Stasera grandi novità, alle 17 ho appuntamento in Piazza La Scala per cercare di accaparrarmi uno dei biglietti per Le Nozze Di Figaro di Mozart. Se tutto va bene domani vi riempio di foto…