05
mar

What if…?

I what if sono delle storie tipiche dell’universo fumettistico Marvel molto interessanti. Completamente slegate dalla cronologia classica, raccontano cosa sarebbe successo se in un determinato punto della vita ad esempio di Peter Parker, alias l’uomo ragno, le cose fossero andate diversamente.

Il perchè di questa introduzione? E’ una riflessione che mi è venuta da fare oggi pomeriggio. Andando a prendere mia cugina alla stazione della metro, passando sotto una palazzina nei pressi dei Navigli, una ragazza cerca di attirare la mia attenzione dal balcone e quando mi giro mi fa cenno di avvicinarmi. Purtroppo era tardi e le ho fatto capire che ora non potevo, cosa sarebbe successo se mi fossi avvicinato? Chissà, mi sarei guadagnato una cena con lei stasera, oppure sarebbe stata una scena degna di un film di Rocco Siffredi oppure semplicemente mi sarei ritrovato con un bel gavettone fuori stagione. E se fosse stato l’amore della mia vita?

E’ la teoria del caos dopotutto, ne ho parlato qualche giorno fa. Una decisione presa nel giro di una frazione di secondo potrebbe  avermi condizionato la vita in un sadico gioco di causa-effetto. Non mi piace avere dubbi del genere, credo che passerò più spesso per la palazzina, non è lontana da casa mia.

27
feb

The Chaos Theory

The flapping of a single butterfly's wing today produces a tiny change in the state of the atmosphere. Over a period of time, what the atmosphere actually does diverges from what it would have done. So, in a month's time, a tornado that would have devastated the Indonesian coast doesn't happen. Or maybe one that wasn't going to happen, does.
(Ian Stewart, Does God Play Dice? The Mathematics of Chaos, pg. 141)

Esiste il caos? O è solo un sistema di variabili così ampio che non riusciamo minimamente a comprendere? Se più persone conoscessero la teoria del caos ci penserebbero 10 volte a fare ogni più piccolo gesto quotidiano.