Warning: Illegal string offset 'footerstring' in /home/mhd-01/www.hardrockblog.it/htdocs/wp-content/plugins/rss-footer/rss-footer.php on line 125

Warning: Illegal string offset 'position' in /home/mhd-01/www.hardrockblog.it/htdocs/wp-content/plugins/rss-footer/rss-footer.php on line 126
Hard Rock Blog - Mosso da un motore a spinta d’improbabilità
23
feb

Oscar 2009

Dopo aver completato ufficialmente i film con Frost/Nixon nella giornata di oggi, ecco la mia classifica a 45 minuti dall’inizio della cerimonia degli Oscar:

6. The Curious Case of Benjamin Button (voto: 4)
5. The Reader (voto: 6,5)
4. Frost/Nixon (voto: 7-)
3. The Wrestler (voto: 8-) (ero convinto fosse candidato come best picture, mi sbagliavo. Menzione d’onore.)
2. Milk (voto: 8+)
1. Slumdog Millionaire (voto: 8,5)

21
feb

Gods of Metal 2009

2009-02-21-192444

Il mio anno concertistico deve ancora cominciare ma siccome non bastavano i 3 biglietti che ho nel cassetto ho deciso di prendere anche quelli del Gods Of Metal 2009 che quest’anno torna finalmente in zona Milano, allo stadio di Monza per l’esattezza. Quindi dopo la Priest Feast, gli AC/DC e i Metallica ci saranno anche Motley Crue e Heaven and Hell. Il problema è che quest’anno hanno cambiato la formula e ci saranno 2 palchi dove le band si esibiscono contemporaneamente. Siccome però le due band di cui sopra sono gli headliners del primo giorno, il 27, sembrerebbe che dovrò scegliere tra una delle due.

La cosa buona è che ho già visto entrambe live, infatti erano headliners già al Gods of Metal del 2007. La cosa cattiva è che live mi sono piaciuti entrambi. Tonerò al cospetto di Dio, di Iommy, Appice e Butler oppure si va a fare casino con Vince, Nikky, Mick e Tommy?

19
feb

Inizia la censura

censuraqatar

Questa immagine qui in alto è lo screenshoot  che ho fatto a Doha, nel Qatar, quest’estate, dove il Governo locale ha bloccato numerosi domini, tra cui Nonciclopedia,  per i suoi contenuti scomodi. Qualche settimana fa il nostro amato Governo e ancor più amato Premier hanno promulgato una legge che prevede la possibilità per la polizia postale di oscurare tutto un dominio se è stata ravvisata la possibilità di un reato. Se tale norma liberticida è stata soprannominata l’ammazza Facebook ci sarà un motivo. Infatti ad esempio se Facebook si rifiuta di rimuovere i gruppi inneggianti ai boss della mafia lo Stato ha il diritto di oscurare tutto Facebook e di renderlo inaccessibile.

censuraitalia

Oggi la Polizia di Stato ha bloccato il dominio img5.imageshack.us, uno dei server di Image Shack, un hosting di foto online come ce ne sono tanti in rete, dove evidentemente sono state trovate anche foto di natura pedopornografica. Il blocco dell’intero dominio piuttosto che delle singole foto comporterà sicuramente notevoli disagi perché è uno degli hosting di foto più utlizzati. La legge riportata sul sito è del 2006 e non quella recente, ma se questo è l’andazzo comincio già a tremare.

Trovate le 5 differenze tra i due screenshoot.

EDIT: come al solito, aggirare l’inutile blocco è facile come cambiare i dns del proprio pc.

18
feb

Cercare lavoro in tempi di crisi

Una strofa che, metaforicamente, mi rappresenta in questo periodo. Però è una delle canzoni pù belle di sempre.

Asking only workman’s wages
I come looking for a job,
But I get no offers.
Just a come-on from the whores
On Seventh Avenue

The Boxer – Paul Simon & Art Garfunkel

15
feb

Pirate Bay, 6 mesi dopo

(ripubblico questo post in quanto per motivi a me sconosciuti è scomparso)

Quando circa 6 mesi fa scrissi alcuni post sulla questione di The Pirate Bay a causa del blocco per mano del Tribunale di Bergamo, la Baia era un posto praticamente sconosciuto tra gli italiani, che erano soliti ricorrere a eMule.

Allora però i ragazzi della Baia dichiararono che l’unico risultato del blocco, rimosso pochi giorni dopo, era stato un incremento sostanziale delle visite dall’Italia fino ad allora praticamente assenti (cosa che posto testimoniare personalmente dato che in quei giorni mi arrivavano migliaia di visite da Google con le keywords relative alla Baia).

Adesso basta guardare la classifica dei film con più seeders per avere una prova ancora più evidente. Di 100 film ben 5 sono in lingua italiana (Italians, Il Curioso Caso di Benjamin Button, Australia, The Code e Sette Anime) con un totale di circa 10,000 seeders e quasi 15,000 leechers. Ancora pochi rispetto ai film in inglese e spagnolo, com’è ovvio che sia data la grande percentuale di statunitensi, ma più del doppio rispetto ad esempio ai francesi. Ennesima prova che la censura non serve a niente, ne saranno contenti i ragazzi della Baia che in questi giorni stanno affrontando il processo contro la loro attività.

PREVIOUS
NEXT